Rinoplastica


RINOPLASTICA



La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante la riduzione ed il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo.

Il grado di miglioramento varia da individuo ad individuo ed è influenzato dalla qualità della cute e dalle dimensioni dello scheletro sottostante.


L'intervento

La rinoplastica estetica è un intervento che si esegue in sala operatoria e può essere eseguita in neuroleptoanalgesia che consiste nella somministrazione endovenosa di farmaci che inducono uno stato di rilassamento mentale e di calma ma che non inibiscono la respirazione spontanea quindi senza la necessità di intubazione oro-tracheale per la ventilazione meccanica. In aggiunta a questo si utilizza anche dell'anestetico locale miscelato con adrenalina, quando l’ammalato è addormentato, in modo da eliminare anche il minimo fastidio dovuto all'iniezione e limitare il sanguinamento. Non vi è dolore durante l’operazione. La scelta del tipo di anestesia potrà essere discussa con l’anestesista.

A volte può essere necessario associare all'intervento di rinoplastica estetica la correzione del setto nasale deviato. Questo intervento viene eseguito attraverso le stesse incisioni praticate per la correzione cosmetica del naso. La dimissione avviene nella stessa giornata. E’ fondamentale il riposo e l’applicazione di ghiaccio locale nelle prime 3-4 ore dopo l’intervento


Trattamento Postoperatorio

L'attività fisica dovrà subire delle limitazioni per due settimane al fine di evitare gonfiori o sensazioni fastidiose.
E’ sconsigliato indossare occhiali da vista o da sole per i primi 30 gg dopo l’intervento, cio’ al fine di evitare spiacevoli in estetismi dovuti all’impronta delle fossette dell’occhiale sulla cute del dorso nasale dato l’edema postoperatorio dei tessuti.

E’ molto importante un’adeguata pulizia del naso dopo la rimozione dei tamponi emostatici; ciò al fine di rimuovere i coaguli di sangue e le secrezioni mucose raccolte che potrebbero altrimenti formare sinechie compromettendo la funzione respiratoria. Anche nei successivi giorni è consigliabile praticare lavaggi nasali con soluzione fisiologica più volte al giorno. E’ invece da evitare l’uso di spray nasali ad azione decongestionante